Social Media Marketing. Lamborghini ma cosa mi combini?

Lamborghini è storia. Lamborghini è cultura. Lamborghini è innovazione. Soprattutto Lamborghini è una leggenda che ha scolpito il futuro dell’automobilismo quando già nel 1971 presentò il suo modello più famoso ovvero la Countach.

Saremmo tutti portati a immaginare un’azienda con la stessa filosofia competitiva anche a livello HR e invece no. Basta leggere il comunicato dove Lamborghini Automobili S.p.a cerca un tirocinante per “attività di social media marketing“… per capire invece che l’azienda è molto zavorrata e per niente aerodinamica.

Innanzi tutto i soliti requisiti triti e ritriti ovvero: a) laurea in Scienze della comunicazione (triennale, specialistica o magistrale) conseguita da meno di 12 mesi; b) ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata; c) ottime conoscenza e passione per i social media; d) ottime capacità relazionali.

Le attività invece prevedono: 1) comunicazione e monitoraggio brand reputation Lamborghini sui social media e sul Web; 2) gestione profili social Lamborghini (Facebook, Twitter, Youtube, LinkedIn, Foursquare, Pinterest, Instagram); 3) supporto nella pubblicazione e nell’aggiornamento dei contenuti del sito ufficiale lamborghini.com; 4) creazione di reportistica periodica sugli indicatori di performance dei profili social.

A mio avviso i requisiti a) b) c) d) sono da secolo scorso e non in linea con la filosofia delle linee avveniristiche o della tecnologia ovviamente presente in azienda. Avrei preferito leggere – dando per scontata la conoscenza dell’inglese che non dovrebbe più essere considerata requisito ma “conditio sine qua non” -: A) Presenza su Twitter da più di quattro anni con un rapporto following/follower 1:5 ovvero per un following minimo 5 follower; B) Presenza su Facebook da più di tre anni con un minimo 10 pagine amministrate C) Presenza su YouTube da più di tre anni con minimo di 50.000 video visionati D) Presenza su LinkedIn con minimo 10 referenze e presenza come amministratore di pagine su Foursquare e soprattutto un minimo di cinque pagine amministrate su Google+

Le attività da svolgere per il futuro tirocinante in casa Lamborghini non sono banali e racchiudono, guarda il caso, specifiche riscontrabili in tre attività ben conosciute per chi si occupa di Web Marketing ovvero: x) Social Community Manager y) Content Manager z) Customer Relationshiop Manager.

Affidare le attività di Social Media Marketing ad un tirocinante, con l’approccio sopra descritto, equivale a non mettere le cinture di sicurezza quando si sale in macchina. Ciò vale sia per una fuoriserie, come può essere la Lamborghini, sia per una semplice utilitaria.

Ahimè Lamborghini Automobili S.p.a non è la sola con un approccio da secolo scorso per quanto concerne le attività di Web Marketing. Qui cito Genertel e Trivago. Tu che ne pensi?

alex k.

P.s.: Se dovessero chiamarmi per avere dei consigli in ambito Social, presso Lamborghini Automobili S.p.a, non mancherò di fartelo sapere.

About Alex Kornfeind

Over 15 years of online strategy, web communication specialist and expert in eBusiness management. Speaker at numerous conferences in Italy and abroad has pioneered the evolutionary IT industry working closely with suppliers in the implementation processes of new IT business models in Italy. Editor and freelance journalist since 1985, IT consultant for companies and organizations. 1998 Former Pacific Asia Travel Association Italy Chapter President and Europe Steering Committee's Member. 1999,2000/01, invited as Visionary Leader at the EyeForTravel Conferences (US&EU) as panelist speaker. 2003, Awarded with the "Piazza Mercanti" by the President of Confcommercio Mr. Carlo Sangalli. 2005, SMAU Advisory Board's member. 2010, Winner of the "Multichannel Communication Strategies" contest organized by the Politecnico Milan with the client Dutch Tourist Office Italy. Lecturer at MIB School of Management of Trieste for the International Master in Tourism & Leisure. IFITT’s Italy Chapter member. Master eBusiness Management by the Politecnico Milan.

7 Responses to “Social Media Marketing. Lamborghini ma cosa mi combini?”

  1. Alex, forse Lamborghini vuole assumere un vero Social Media Manager ma pagarlo come un tirocinante. Per quello mettono dei requirements alti ma il titolo e’ entry level. Magari il brand attirera’ lo stesso qualche talento. Chissa’…

    • … Resta il fatto che i requisiti sono banali e le attività sono concrete. Insomma è pur sempre Lamborghini. Però forse hai ragione. Qualche talento arriverà e forse anche noi stiamo contribuendo per farlo arrivare in azienda🙂

      • ….l’importante è che se ne parli! Questo concetto non è innovativo, ma funziona da sempre.

  2. Come non essere d’accordo con quello che dici? Saranno almeno tre anni che tante imprese ancora non realizzano e capiscono il valore di un ruolo come il Social Media Manager.
    Ancora credono che basti uno che smanetti e tenga 21-22 anni…
    Alex: sono concorde con te nella stesura del profilo di Community Manager, però non scordarti che quasi nessuno ha tanti anni di esperienza nel campo, già che da poco esiste il “posto”🙂

  3. Parto con la speranza (poca) che questo profilo debba semplicemente andare ad affiancare un team SMM già esistente, se non fosse così beh…
    Alex, in realtà io sarei stato ancora più selettivo con un candidato “owner” di tutte quelle responsabilità, tu sei stato ancora bravo a definire solo 3 ruoli, io tra le righe ho capito che cercano oltre i tre ruoli da te evidenziati anche: un KPI manager con robusta esperienza in analytics, un copywriter/blogger con almeno 5 anni di articoli alle spalle affiancato da un consulente SEO, ma sopratutto pretendono da un ragazzetto fresco di laurea che faccia tutto questo DA SOLO.
    Poichè le ore lavorative sono quelle che sono e le professionalità sono “robuste” servirebbero almeno “X” profili interni ognuno con caratteristiche ben più severe di quelle che evidenzi con un manager certificato PRINCE2 o equivalente e con un decennio alle spalle di marketing/digital strategy preferibilmente in ambito automotive/lusso.
    La seconda ipotesi che non approverei sarebbe la solita “mezza soluzione” di lasciare un midle manager (con caratteristiche lievemente più severe delle tue, che si giostra con 4 agenzie ognuna con le caratteristiche sopra citate oppure peggio del peggio una sola che millanta di saper fare tutto lei.
    A chi ti risponde che 4 anni di twitter sono troppi chiedo, secondo voi il capo meccanico dei prototipi Lamborghini ha 2 anni di esperienza nell’ officina sotto casa ?
    Scusate la provocazione ma non scordiamoci di casi di gaffe online che hanno letteralmente mandato in rovina aziende e politici, non siamo più ad un livello sperimentale, oggi TUTTI usano il web, e TANTISSIMI attivamente, è diventato un cardine strategico esattamente come la ricerca e lo sviluppo, non curarsene è sbagliato, ma farlo male è un tentato suicidio.
    Sempre secondo il sottoscritto naturalmente.
    Saluti,
    Alessandro.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: